• Benvenuti nel nuovo forum di Meteodue.it

Modellame gennaio: Continua il troiaio!

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Iocai

Utente esperto
Messaggi
174
Reazioni
113
Punteggio
43
Località
Carrara
Sicuramente! Comunque l'aggiornamento è di 2 giorni fa, quindi oggi sarà ancora minore (immagino).

Anche se si veniva da una bella mareggiata che aveva mescolato bene bene l'acqua (ma non so in inverno quanto possa influenzare la T della superficie marina) 🙄
Non più di tanto. A farlo sono proprio le irruzioni fredde specie se accompagnate da precipitazioni o,comunque,fasi di abbondanti precipitazioni accompagnate da temperature normali per l'inverno.
 

Iocai

Utente esperto
Messaggi
174
Reazioni
113
Punteggio
43
Località
Carrara
L'inverno volge sicuramente verso una fase di stanca con gli hp che sempre più ci fanno sentire il fiato sul collo.
Torneremo ai vecchi "must" con neve ad Atene e,se va bene,qualche cavetto atlantico prima di una piallata descritta bene anche dagli indici AO e NAO.
Vorticita' possenti e sbilanciate in nord America con getto forte in uscita dal continente.
Per noi significa solo una cosa: quella figura tanto odiata da noi ma tanto amata dai nostri inverni.
Speriamo sia solo una fase e che questa stagione,quasi scomparsa dal nostro paese,tiri fuori di nuovo gli attributi o lo faccia almeno ogni tanto.
 

zazà

Utente esperto
Membro Onorario
Messaggi
206
Reazioni
11
Punteggio
18
Località
Pisa
Una fase di HP dopo l'affondo artico dei giorni scorsi era (direi purtroppo) prevedibile e fisiologico. La paura è quanto duraturo possa diventare, vedi conformazioni di blocco....

In attesa chiaramente, di vedere se e come evolverà lo stratwarming e se vi sarà accoppiamento con la tropo 🤔🤔🤔
 

Alessandro 81

non arrenderti mai
MD GROUP
Messaggi
8,638
Reazioni
165
Punteggio
63
Località
Rimini
Sito web
portaledellameteorologia.it
buongiorno a tutti.

Dalla fine dell'anno, il modello CEP ha calcolato una forte NAO+ a febbraio. Le previsioni per l'inizio di febbraio sono in linea con questa situazione. Molti si chiederanno :Niente più inverno se il tempo prevalentemente occidentale prende il sopravvento? Un altro anticipo di primavera per il febbraio 2023 o una chimera digitale? E la stratosfera? Tutte domande che troveranno una risposta solo nelle prossime settimane.

sCEO6Fr.png
DG0ta5a.png
aXsIvER.png
PWv985u.png
 

neve_a_Roma

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
495
Reazioni
113
Punteggio
43
Località
Roma
HP ad inizio febbraio ampiamente prevista. Attendiamo la propagazione del disturbo stratosferico verso la troposfera per ricompattamento del VP in alto. Metà febbraio con forte retrogressione continentale di breve durata. Difficile al momento un passaggio del gelo oltralpe ma questo inverno ogni pulsazione troposferica è stata accompagnata da Nao- quindi non mi sento di escludere nulla. Quello che escludo è una durata della fase fredda/gelida superiore ad una settimana.
 

Gelo2017

Utente esperto
Messaggi
244
Reazioni
100
Punteggio
43
Località
Area metropolitana di Napoli
HP ad inizio febbraio ampiamente prevista. Attendiamo la propagazione del disturbo stratosferico verso la troposfera per ricompattamento del VP in alto. Metà febbraio con forte retrogressione continentale di breve durata. Difficile al momento un passaggio del gelo oltralpe ma questo inverno ogni pulsazione troposferica è stata accompagnata da Nao- quindi non mi sento di escludere nulla. Quello che escludo è una durata della fase fredda/gelida superiore ad una settimana.
Intorno a quando sarebbe prevista la propagazione?
 

Gelo2017

Utente esperto
Messaggi
244
Reazioni
100
Punteggio
43
Località
Area metropolitana di Napoli
Per la propagazione ,non si sa ,l'unica certezza e' la propagazione dell'hp quella si,ormai il cancro di tutti gli inverni specie quello del nord ovest che si trova incollato l'hp
Mi auguro che per voi di quella fetta di penisola possa cambiare qualcosa ma la vedo assai difficile, almeno nel medio-breve periodo. Avevo chiesto all'utente nel messaggio precedente per quando la propagazione del disturbo in stratosfera (che pare addossarsi su area NATL) é prevista...
 

Iocai

Utente esperto
Messaggi
174
Reazioni
113
Punteggio
43
Località
Carrara
Unica certezza che anche gfs abbraccia l'evoluzione già vista da un paio di giorni da ICON,modello sottovalutato ma spesso un cecchino nel breve e medio termine.
 

Maurizio

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
643
Reazioni
98
Punteggio
28
Località
Caselle torinese
Mi auguro che per voi di quella fetta di penisola possa cambiare qualcosa ma la vedo assai difficile, almeno nel medio-breve periodo. Avevo chiesto all'utente nel messaggio precedente per quando la propagazione del disturbo in stratosfera (che pare addossarsi su area NATL) é prevista...
Mah! Siamo solo spettatori,vediamo se dopo la meta' di febbraio e marzo cambia qualcosa ,perche' cosi' continuare a guardare le adriatiche e turchia non 'e' tanto bello
Buona giornata
 

setra85

Utente esperto
Messaggi
105
Reazioni
89
Punteggio
28
Una fase di HP dopo l'affondo artico dei giorni scorsi era (direi purtroppo) prevedibile e fisiologico. La paura è quanto duraturo possa diventare, vedi conformazioni di blocco....

In attesa chiaramente, di vedere se e come evolverà lo stratwarming e se vi sarà accoppiamento con la tropo 🤔🤔🤔
Per ora i forecast a lungo termine, inutile a dirsi, inaffidabili, propongono un getto sub polare in verso zonale diretto verso il centro europa
 

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
3,860
Reazioni
1,777
Punteggio
113
Località
Aosta
ENS a 168 ore dei 3 modelli principali:
EDH1_168efm8.GIF.png

gensnh_31_1_168goq2.png

gensnh_21_1_168och0.png

Poco da aggiungere rispetto a quanto già detto i giorni scorsi (con il rischio di diventare ripetitivi)...
Corda zonale sufficientemente tesa da provocare una spanciata dell'hp in direzione del nostro Paese con est-shift dei futuri affondi meridiani, in regime di AO e NAO tendenti a valori positivi.
Questo schema barico dovrebbe riproporsi fino almeno i primi giorni di febbraio.
 

Maurizio

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
643
Reazioni
98
Punteggio
28
Località
Caselle torinese
ENS a 168 ore dei 3 modelli principali:
EDH1_168efm8.GIF.png

gensnh_31_1_168goq2.png

gensnh_21_1_168och0.png

Poco da aggiungere rispetto a quanto già detto i giorni scorsi (con il rischio di diventare ripetitivi)...
Corda zonale sufficientemente tesa da provocare una spanciata dell'hp in direzione del nostro Paese con est-shift dei futuri affondi meridiani, in regime di AO e NAO tendenti a valori positivi.
Questo schema barico dovrebbe riproporsi fino almeno i primi giorni di febbraio.
Bene possiamo metterci comodi e guardare le webcam della rurchia,ormai routine di questi inverni infausti,ed ora per il nord ovest continua la mattanza fin che c'e' presente quella mostruosita' altopressoria che staziona ad ovest,negando ogni cosa,
Metriamoci l'anima in pace
Buona giornata
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Donazione

Total amount
€762.00
Goal
€730.00
Donation ends:
Top