• Benvenuti nel nuovo forum di Meteodue.it

Modellame luglio, l'Estate resta in dubbio.

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,388
Reazioni
5,780
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
Dato che nessuno utente si è fatto avanti, apro io il Modellame luglio.
Il mese centrale dell'Estate sembrerebbe partire sempre un po' sottotono (almeno rispetto agli standard a cui eravamo abituati) con il settentrione, e in parte il centro Italia, che continueranno a restare sempre ai margini dalle rimonte altopressorie e dalle più severe ondate di caldo.
animpvn8.gif

ECH101_168ifn0.GIF.png

La possibilità che il mese di luglio ricalchi gli assetti barici di giugno è un'ipotesi tutt'altro da scartare...
ecmwf_0_288qop7.png
 

jeanluc

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
761
Reazioni
25
Punteggio
28
Località
Roma Torrevecchia Casalotti
Guardando Reading odierno, per un discorso riguardo la mia regione, oltre alla +21 non si va. Se, ricordiamo lo scorso anno abbiamo avuto anche isoterme ben più alte. Sicuramente non sarà affatto fresco, anzi, farà piuttosto caldo, ma finché si tiene attorno alla +20 come tetto massimo, di questi tempi, bisognerebbe prenderla come buona notizia.
 

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,388
Reazioni
5,780
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
ECMWF AIFS sembrerebbe proseguire sulla strada evolutiva tracciata ieri.
Caldo che progressivamente si farà più importante ma le alte pianure settentrionali e l'arco alpino, ad intervalli, resteranno sotto l'influsso delle più miti ed umide correnti atlantiche con rovesci e temporali a tratti.
Rispetto a giugno, tuttavia, si può apprezzare un'alta pressione africana più tenace e in grado di opporsi maggiormente ai tentativi di sfondamento degli attacchi atlantici. Ma d'altronde il calendario e la stagione, che sta entrando nella sua piena maturità, sono elementi che chiaramente giocano in favore dell'Estate mediterranea...
Nonostante ciò, non si vedono ancora ondate di caldo particolarmente intense e, soprattutto, persistenti anche se le temperature dopo l'8-9 luglio si alzeranno portandosi di alcuni gradi sopra le medie stagionali.
animfry5.gif

ecmwf_15_186rlw0.png
 

simofir

Utente esperto
Messaggi
2,536
Reazioni
975
Punteggio
113
Località
Firenze
ECMWF AIFS sembrerebbe proseguire sulla strada evolutiva tracciata ieri.
Caldo che progressivamente si farà più importante ma le alte pianure settentrionali e l'arco alpino, ad intervalli, resteranno sotto l'influsso delle più miti ed umide correnti atlantiche con rovesci e temporali a tratti.
Rispetto a giugno, tuttavia, si può apprezzare un'alta pressione africana più tenace e in grado di opporsi maggiormente ai tentativi di sfondamento degli attacchi atlantici. Ma d'altronde il calendario e la stagione, che sta entrando nella sua piena maturità, sono elementi che chiaramente giocano in favore dell'Estate mediterranea...
Nonostante ciò, non si vedono ancora ondate di caldo particolarmente intense e, soprattutto, persistenti anche se le temperature dopo l'8-9 luglio si alzeranno portandosi di alcuni gradi sopra le medie stagionali.
animfry5.gif

ecmwf_15_186rlw0.png
se il caldo non dovesse esagerare bene, ma speriamo anche si plachino queste violente manifestazioni temporalesche perchè il nord ha bisogno di un po' di stabilità.
 
Messaggi
11
Reazioni
2
Punteggio
3
Località
Modena
GFS 18 sta facendo un run da paura...caldo a oltranza per tutta la prossima settimana. Speriamo che sia un run estremo
 

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,388
Reazioni
5,780
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
Fino al 10 luglio potremo dormire sonni (abbastanza) tranquilli...
Poi gran lotta tra correnti atlantiche e anticiclone sub-tropicale che, di run in run, sta affilando la lama...
Come scrivevo qualche giorno fa nel lungo/lunghissimo termine sembrerebbero riproporsi gli assetti barici di giugno seppur con qualche punto di vantaggio all'hp di matrice africana...
animrfg0.gif

ecmwf_15_294nuu9.png

Con i prossimi aggiornamenti capiremo davvero di che pasta è fatta questa stagione estiva...
 

jeanluc

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
761
Reazioni
25
Punteggio
28
Località
Roma Torrevecchia Casalotti
Se, quel nocciolo sul Regno Unito, si sposta verso est, quindi verso Francia e poi Germania, siamo salvi con isoterme in Italia che non saranno mai eccezionalmente troppo alte. Naturalmente, anche l'azzorre in sede deve reggere l'urto e non farsi infilare, da quel minimo depressionario.
 

trippa

Utente esperto
Messaggi
120
Reazioni
30
Punteggio
28
Località
Pisa
Una domanda per @GM Chenal che esula dalle previsioni.
Viste le forti precipitazioni che hanno interessato la VdA provocando danni enormi, hai mica idea di quanta neve ha fatta in quota e a partire da quale quota? Mi riferisco al Gran Paradiso (vicinissimo a Cogne) e al massiccio del Monte Bianco.
Grazie in anticipo.
 

jeanluc

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
761
Reazioni
25
Punteggio
28
Località
Roma Torrevecchia Casalotti
Con l'uscita mattiniera di Reading, permane una perenne +20 in Toscana e una +21 nella mia regione. Ovviamente tralascio la coda modellistica che cambierà dettagliatamente altre volte. A mio avviso, farà caldo, ci sarà umidità, ma isoterme non propriamente elevate, rispetto agli standard estivi degli ultimi anni. L'importante è che non ci sia ulteriore risalita delle isoterme. Poi chiaramente ci si difenderà facendo tante docce refrigeranti...
 

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,388
Reazioni
5,780
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
Una domanda per @GM Chenal che esula dalle previsioni.
Viste le forti precipitazioni che hanno interessato la VdA provocando danni enormi, hai mica idea di quanta neve ha fatta in quota e a partire da quale quota? Mi riferisco al Gran Paradiso (vicinissimo a Cogne) e al massiccio del Monte Bianco.
Grazie in anticipo.
La quota neve durante quasi tutto l'Evento si è mantenuta altissima, sopra i 3300 m; uno dei fattori scatenanti e responsabili della portata dell'Evento alluvionale.
 

trippa

Utente esperto
Messaggi
120
Reazioni
30
Punteggio
28
Località
Pisa
La quota neve durante quasi tutto l'Evento si è mantenuta altissima, sopra i 3300 m; uno dei fattori scatenanti e responsabili della portata dell'Evento alluvionale.
Cavolo, davvero alta. Ora capisco perché ha fatto così tanti danni.
Immagino che oltre quella quota avrà comunque fatto tantissima neve.
 

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,388
Reazioni
5,780
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
Cavolo, davvero alta. Ora capisco perché ha fatto così tanti danni.
Immagino che oltre quella quota avrà comunque fatto tantissima neve.
Se vale il rapporto 1 mm = 1 cm...
Nel frattempo nel lungo/lunghissimo termine l'Estate vera resta in dubbio (quantomeno al settentrione)...
Queste le ENS ECMWF e GFS a 10 giorni
EDM1_240epa7.GIF

EDM0_240pia2.GIF

gens_31_1_240plm0.png

gens_31_0_240kpv3.png
 

andi

Utente esperto
Membro Onorario
Messaggi
449
Reazioni
130
Punteggio
43
Località
Mestre
La quota neve durante quasi tutto l'Evento si è mantenuta altissima, sopra i 3300 m; uno dei fattori scatenanti e responsabili della portata dell'Evento alluvionale.
per luglio non mi sembra altissima la quota neve, forse lo scioglimento del fortissimo innevamento che era presente ha influito molto
 
Top