• Benvenuti nel nuovo forum di Meteodue.it

Monthly Anomalies of Global Average Surface Temperature in October (1891 – 2023, preliminary value)

Alessandro 81

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,294
Reazioni
465
Punteggio
83
Località
Rimini
Sito web
portaledellameteorologia.it
La Japan Meteorological Agency (JMA) è l’ente nazionale giapponese responsabile della raccolta e dell’analisi dei dati meteorologici e climatologici. Svolge un ruolo importante nel monitoraggio e nella previsione del tempo, non solo in Giappone ma anche a livello globale.

https://ds.data.jma.go.jp/tcc/tcc/products/gwp/temp/explanation.html

Il testo descrive come l’Agenzia Meteorologica Giapponese (JMA) stima le anomalie della temperatura superficiale globale. Le anomalie sono deviazioni rispetto a un valore medio di riferimento, in questo caso, il periodo dal 1991 al 2020. Ecco i passaggi specifici:

  1. Anomalie della Temperatura Terrestre: La JMA calcola le anomalie della temperatura media mensile terrestre rispetto al periodo di base 1991-2020 in ogni griglia di 5° x 5° in tutto il mondo. Per i dati terrestri prima del 2010, si utilizzano le informazioni del GHCN fornite dal NCDC (il Centro Nazionale di Dati Climatici degli Stati Uniti). Dopo il 2011, si utilizzano i dati dei messaggi CLIMAT archiviati presso la JMA.
  2. Anomalie della Temperatura della Superficie del Mare: Analogamente, le anomalie della temperatura media mensile della superficie del mare sono calcolate in ogni griglia di 5° x 5° dove esiste almeno un’osservazione in situ.
  3. Media Combinata: Viene calcolata una media delle anomalie di temperatura terrestre e marina per ciascuna griglia, tenendo conto del rapporto terra-mare all’interno della griglia.
  4. Anomalia della Temperatura Globale: L’anomalia della temperatura media mensile globale è calcolata facendo la media di queste anomalie combinate su tutte le griglie, ponderate per l’area di ciascuna griglia.
  5. Medie Annuali e Stagionali: Queste anomalie medie mensili globali della temperatura vengono poi mediate per determinare le anomalie medie globali della temperatura annuale e stagionale.
Il punto (*) indica che dal 19 maggio 2021, la JMA ha aggiornato il periodo di riferimento per il calcolo delle anomalie di temperatura per corrispondere al periodo di base 1991-2020, invece del precedente periodo 1971-2000.

Il punto (**) spiega che le anomalie rispetto alla media del XX secolo vengono prima calcolate rispetto alla media 1991-2020 prima di essere mediate su scala globale e aggiustate al periodo 1901-2000.
qz7Aiuj.png

La mappa è una rappresentazione visiva delle anomalie di temperatura superficiale su scala globale. Ecco i dettagli di ciò che mostra:

  • Anomalie di Temperatura: I punti colorati su tutta la mappa indicano la deviazione della temperatura superficiale dalla media del periodo di riferimento 1991-2020. Queste deviazioni sono note come “anomalie”. Le anomalie positive (temperature superiori alla media) sono rappresentate in varie tonalità di rosso, mentre le anomalie negative (temperature inferiori alla media) sono in varie tonalità di blu.
  • Scala dei Colori: Sulla destra, la legenda mostra l’intervallo di temperature associate a ciascun colore, che varia da +2.5°C a -2.5°C. Questo ti aiuta a capire quanto sia significativa un’anomalia in un dato punto della mappa.
  • Griglia di Riferimento: La griglia di linee che vedi rappresenta intervalli di latitudine e longitudine divisi in celle di 5° x 5°. Queste celle consentono di localizzare le anomalie di temperatura per regione specifica.
  • Dati per Griglia: Ogni punto colorato rappresenta l’anomalia di temperatura media mensile per quella specifica griglia di 5° x 5° sulla terraferma o sulla superficie del mare. Questi dati vengono poi mediati tenendo conto del rapporto tra terra e oceano in ciascuna griglia per ottenere un valore di anomalia ponderato.
  • Copertura Globale: La mappa è una proiezione ellittica che mostra l’intero globo, permettendo di visualizzare le anomalie di temperatura su scala mondiale.
Questa mappa è uno strumento utilizzato per monitorare e studiare le variazioni climatiche. Le anomalie di temperatura possono essere indicative di cambiamenti climatici a lungo termine, come il riscaldamento globale o fenomeni naturali a breve termine come El Niño o La Niña.
 

Alessandro 81

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,294
Reazioni
465
Punteggio
83
Località
Rimini
Sito web
portaledellameteorologia.it
L’anomalia mensile della temperatura media globale della superficie nel mese di ottobre 2023 (ovvero la media della temperatura dell’aria vicino alla superficie terrestre e della temperatura della superficie del mare) era di +0,74°C superiore alla media del periodo 1991-2020 (+1,26°C superiore alla media del ventesimo secolo), ed è stata la più alta registrata dal 1891. Considerando un arco temporale più esteso, la temperatura media globale della superficie terrestre è aumentata a un ritmo di circa 0,70°C per secolo.
pcYHOQT.png

Il grafico mostra le anomalie mensili della temperatura media globale della superficie per il mese di ottobre, dal 1890 fino al 2023, con dati preliminari per l’ultimo anno. Qui ci sono i punti chiave del grafico:

  • Anomalie di Temperatura: Le anomalie di temperatura mostrate sono la differenza tra la temperatura media globale della superficie in ottobre di ogni anno e la media di un periodo di riferimento, che è il 1991-2020 in questo caso. Queste anomalie sono rappresentate dai punti grigi connessi da una linea nera sottile.
  • Media del Periodo di Riferimento (Baseline): La baseline è la media contro la quale si misurano le anomalie. Le temperature superiori a questa linea sono considerate anomalie positive (più calde della media) e quelle inferiori sono anomalie negative (più fredde della media).
  • Linea Blu: La linea blu mostra la media mobile su cinque anni delle anomalie di temperatura. Questo è un metodo comune per visualizzare la tendenza sottostante, riducendo l’effetto di variazioni annuali casuali o eventi isolati come le eruzioni vulcaniche o i fenomeni El Niño e La Niña.
  • Linea Rossa: La linea rossa rappresenta la tendenza lineare a lungo termine, che qui mostra un aumento di circa 0,70°C per secolo. Questa linea di tendenza è calcolata utilizzando metodi statistici per determinare il miglior “fit” lineare attraverso i punti dati, che in questo caso suggerisce un riscaldamento progressivo.
  • Punti Grigi: Ogni punto grigio rappresenta l’anomalia della temperatura di ottobre per quell’anno specifico. La dispersione di questi punti attorno alla linea di tendenza riflette variazioni annuali dovute a una serie di fattori naturali e antropogenici.
  • Dati Recenti: Il punto più in alto a destra indica che l’ottobre del 2023 ha avuto un’anomalia positiva di +0,74°C rispetto alla media del 1991-2020, facendone l’ottobre più caldo dal 1891, come indicato dal testo.
  • Evoluzione della Temperatura nel Tempo: Guardando l’andamento dei punti e delle linee nel tempo, si può vedere che le temperature in ottobre sono generalmente aumentate rispetto alla baseline del 1991-2020, con una maggiore frequenza di anomalie positive negli ultimi decenni, coerentemente con i modelli di riscaldamento globale.
  • Etichette e Fonti: L’agenzia che ha fornito i dati è l’Agenzia Meteorologica del Giappone, come indicato nell’angolo in alto a destra.
Il grafico complessivamente mostra che il clima globale in ottobre si è riscaldato significativamente dal 1890 al 2023, con una particolare accelerazione nelle ultime decadi.
 

Alessandro 81

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,294
Reazioni
465
Punteggio
83
Località
Rimini
Sito web
portaledellameteorologia.it
  • Anomalie di temperatura: Le anomalie di temperatura sono delle misure che indicano quanto le temperature in un dato anno si discostano da una media di riferimento stabilita. Questa media di riferimento è solitamente calcolata su un periodo di 30 anni, come nel caso del periodo 1991-2020 utilizzato nel grafico che abbiamo analizzato in precedenza. Le anomalie positive indicano che la temperatura è stata superiore alla media di riferimento, mentre le anomalie negative indicano che è stata inferiore.
  • Classifica degli anni più caldi:
    • 1° posto: 2023 (+0.74°C): Questo dato indica che nel 2023 la temperatura media globale è stata di 0.74°C superiore alla media del periodo di riferimento. Questa è la più alta anomalia registrata, rendendo il 2023 l’anno più caldo sulla base di questa misura.
    • 2° posto: 2015 (+0.38°C): Nel 2015, l’anomalia termica è stata di +0.38°C, rendendolo il secondo anno più caldo in base a questa classifica.
    • 3° posto: 2019 (+0.35°C): Per il 2019, l’anomalia è stata di +0.35°C, posizionandolo come il terzo anno più caldo registrato.
    • 4° posto: 2022, 2021 (+0.30°C): Gli anni 2022 e 2021 hanno entrambi registrato un’anomalia di +0.30°C, condividendo così il quarto posto in questa classifica degli anni più caldi.
Queste anomalie sono significative in quanto indicano non solo le variazioni occasionali della temperatura globale, ma anche una tendenza al riscaldamento nel lungo termine, che è coerente con le osservazioni e i modelli scientifici del cambiamento climatico globale. L’anomalia eccezionalmente alta del 2023 suggerisce un evento climatico significativo o una progressione del trend di riscaldamento globale.
 

Alessandro 81

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,294
Reazioni
465
Punteggio
83
Località
Rimini
Sito web
portaledellameteorologia.it
Monthly Anomalies of Global Average Surface Temperature

Questi dati rappresentano le anomalie mensili della temperatura media globale della superficie rispetto alla media del periodo 1991-2020. Ogni valore mostra quanto la temperatura in un dato mese e anno sia stata superiore o inferiore alla media di quel periodo di riferimento. Per esempio, un valore di -0.70°C indica che la temperatura media globale di quel mese era 0.70°C più fredda della media 1991-2020.

Analizziamo i dati:

  • Periodo Storico (1891-1923): I valori sono prevalentemente negativi, indicando che la maggior parte dei mesi in questi anni era più fredda della media del 1991-2020.
  • Tendenza Progressiva al Riscaldamento: Man mano che ci si sposta verso il presente, i valori negativi diventano meno estremi e iniziano ad apparire valori positivi, specialmente dopo gli anni ’80. Questo suggerisce un aumento delle temperature medie globali nel tempo.
  • Anni Recenti (2015-2023): Si notano anomalie positive crescenti, con valori che raggiungono picchi significativi (per esempio, +0.74°C in ottobre 2023, indicato con un asterisco per denotare un valore preliminare). Questi valori suggeriscono che questi anni sono stati sostanzialmente più caldi della media del periodo di riferimento.
  • Anomalie nel 2023: Si osserva un trend di anomalie positive crescenti, iniziando da +0.30°C in gennaio e arrivando fino a +0.74°C in ottobre, indicando un anno particolarmente caldo rispetto alla media.
Questi dati sono coerenti con le tendenze del riscaldamento globale, dove si osserva un aumento delle temperature medie sulla superficie terrestre, il che è un indicatore chiave del cambiamento climatico.

Distribution of Surface Temperature Anomalies
TnuUlA2.png

La mappa visualizzata rappresenta le anomalie della temperatura media mensile della superficie terrestre per ottobre 2023. Ecco una descrizione dettagliata di ciò che la mappa indica:

  • Anomalie di Temperatura: Ogni cerchio rappresenta l’anomalia della temperatura in un’area specifica della griglia 5°x5° rispetto alla media del periodo di riferimento 1991-2020. Le anomalie positive, dove le temperature sono più alte della media, sono rappresentate da cerchi rossi, mentre le anomalie negative, dove le temperature sono più basse della media, sono rappresentate da cerchi blu.
  • Scala dei Colori: La scala di destra mostra il valore delle anomalie di temperatura in gradi Celsius. La gradazione del colore (da blu a rosso) indica l’intensità dell’anomalia: maggiore è l’intensità del rosso, maggiore è l’anomalia positiva; maggiore è l’intensità del blu, maggiore è l’anomalia negativa.
  • Distribuzione Geografica: La mappa è una proiezione cartografica che mostra la distribuzione delle anomalie di temperatura su tutto il globo. Una prevalenza di cerchi rossi indica che molte regioni hanno sperimentato temperature superiori alla media del periodo di riferimento, specialmente nelle regioni settentrionali e in alcune parti dell’emisfero meridionale.
  • Concentrazione di Anomalie: Le aree con una maggiore concentrazione di cerchi rossi suggeriscono regioni con significative anomalie di temperatura positiva. Queste aree possono essere state influenzate da fenomeni come correnti oceaniche calde, alte pressioni persistenti o altri fattori climatici.
  • Variazione Latitudinale: La mappa mostra un chiaro gradiente latitudinale, con le maggiori anomalie positive concentrate nelle alte latitudini. Questo è coerente con il fenomeno noto come “amplificazione polare”, dove le regioni polari si riscaldano più rapidamente rispetto alle regioni equatoriali.
  • Significato: La mappa è uno strumento utile per gli scienziati del clima per identificare modelli di variazione della temperatura globale. Le anomalie significativamente positive in questa mappa sono indicative di un trend di riscaldamento per il mese di ottobre 2023, che può essere un segno del cambiamento climatico in corso.
In conclusione, la mappa è una rappresentazione visuale del fatto che ottobre 2023 è stato, in molte parti del mondo, più caldo del normale, in base alla media del periodo 1991-2020.
 

Donazione

Total amount
€585.00
Goal
€410.00
Donation ends:
Top