• Benvenuti nel nuovo forum di Meteodue.it

OUTLOOK ESTATE 2021

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Cloover

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
15,915
Reazioni
7,211
Punteggio
113
Località
Comune di Marliana a 490mt slm
La  Primavera sull'Europa è stata generalmente molto fresca con note instabili frequenti :

compday-q4-Ap-Ya-E4s.gif


Le anomalie circolatorie che hanno caratterizzato questo periodo riguardano principalmente la strutturazione di un Final Warming di tipo late e non influente sul WR.
Tale dinamica ha lasciato in eredità una pesante anomalie termica in bassa Stratosfera ed al limite della Tropopausa, andando a ripercuotersi sulla morfologia del Vortice Polare:

compday-L989i-Jq-V4l.gif


Da evidenziarsi la forte attività del Jet-Stream  che si è concretizzata nel mese di Maggio sui settori centrali dell'Oceano Atlantico, a significare un indice zonale sostenuto ed un dipolo da NAO- moderatamente sfasato verso Ovest:

compday-e-Hn-Qiua-YWL.gif


Le anomalie Oceaniche vedono una Nina in progressiva virata neutra, con IOD negativo ed una attività convettiva che dovrebbe essera più attiva specie nella regione Indonesiana/Australe e Giappone.
Questa particolare disposizione tenderebbe ad indebolire il monsone Africano che, unitamente ad un getto atlantico piuttosto teso e dinamico, scongiurerebbe persistenti ondate di calore sull'Europa:

ssta-daily-current.png


Notiamo infatti un ITCZ leggermente sottomedia ad Ovest, un sottomedia che in questo settore  potrebbe persistere:

west.gif


ssta-daily-current.png


Il deficit di ghiaccio Artico è invece ancora una realtà, ma l'anomalia termica e dell'H dei GPT che riscontriamo in media-bassa Stratosfera, potrebbe controbilanciare tale mancanza.

Concludendo non vedo una disposizione teleconnettiva a spingere in direzione di un'Estate molto calda sull'Europa, quanto piuttosto una possibile anomalia negativa di GPT che potrebbe caratterizzare la stagione a fasi alterne, con le correnti oceaniche a scorrere su di un Anticiclone delle Azzorre ben presente in Atlantico, facendo convergere step temporaleschi anche sulla nostra Penisola.
Quindi un'Estate che da quanto analizzato vedrebbe ondate di caldo non persistenti ed una buona dinamicità della circolazione Euroatlantica.  Caldo più fastidioso a tratti al SUD Italia.

EUROPA-logo-Copia-17-Copia-Copia-Copia-Copia-Copia-Copia.jpg




Cloover











 

Stevesylvester

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,488
Reazioni
4,561
Punteggio
113
Località
San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
Evvai! Io ero gia appostato dietro al muro di sacchi di rena col casco in kevlar e AK47 su trespolo puntato sul monsone africano e per scaramanzia non mi sposto di li ma sto facendo un balletto  di contentezza!
 

Bortan

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
2,502
Reazioni
915
Punteggio
113
Località
Casanova di rovegno 870 mt - genova
Ottima analisi di partenza su vp e ssta globali ...mi associo completamente sui dati di analisi ( anche perché sono constatazioni di dati inconfutabili , reali / acquisiti ) ...anch' io nn vedo per ora pericoli africani alla porta ...l' itcz sottomedia ( specie settore centro - ovest ) , la buona componente Zonale  ancora presente post ESE cold in ambito euro atlantico con buone prospettive di mantenimento nei forecast, fanno pensare ad un' inizio estate con hp delle Azzorre più protagonista rispetto agli anni passati con buone intrusioni di aria fresca artica in ambito mediterraneo ad alimentare frequenti fasi instabili . Dubbi mi sorgono , invece , sul fatto che questo pattern possa coinvolgere tutta la stagione estiva . Si tratta di un feedback circolatorio imposto dall' ESE cold nn forzato dal FW late radiativo che però nn si conosce ancora quale influenza potrà avere in termini temporali sulla prossima stagione estiva . Direi che giugno potrebbe andare come da schema di Filippo , sul resto della stagione bisognerà tornarci .
 

aralbedo

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,107
Reazioni
1,802
Punteggio
113
Località
Ab. Prato s/o - Lav. Capalle (Fi)
I complimenti in primis, come sempre, se poi ci prendi complimenti doppi ;D . Devo dire che, dopo qualche accenno nel td primaverile, un po' me lo aspettavo 8)
 

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,656
Reazioni
482
Punteggio
83
Località
voghera
Bell'analisi Filippo.
Complimenti come sempre.
un paio di domande : con lo schema che hai ipotizzato, giugno quantomeno e probabilmente anche luglio vedranno l'Hp azzoriano distendersi spesso verso Nord est coprendo L'iberia ed il regno unito ( ovviamente ci saranno molti fasi in cui sara' anche su di noi) ma lo vedo in posizione ingombrante per permettere il passaggio di qualche fronte atlantico. Quindi i momenti di l'instabilità ed i ts li vedi solo per rientri freschi da est ( che premiano di solito il versante adriatico ,il sud ed i rilievi) oppure pensi anche a scambi meridiani che potrebbero portare anche a temporali più diffusi e più forti ed anche piu facilmente sul Nord ovest e le regioni tirreniche?
Ciao e grazie.
 

Cloover

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
15,915
Reazioni
7,211
Punteggio
113
Località
Comune di Marliana a 490mt slm
Bortan ha detto:
Ottima analisi di partenza su vp e ssta globali ...mi associo completamente sui dati di analisi ( anche perché sono constatazioni di dati inconfutabili , reali / acquisiti ) ...anch' io nn vedo per ora pericoli africani alla porta ...l' itcz sottomedia ( specie settore centro - ovest ) , la buona componente Zonale  ancora presente post ESE cold in ambito euro atlantico con buone prospettive di mantenimento nei forecast, fanno pensare ad un' inizio estate con hp delle Azzorre più protagonista rispetto agli anni passati con buone intrusioni di aria fresca artica in ambito mediterraneo ad alimentare frequenti fasi instabili . Dubbi mi sorgono , invece , sul fatto che questo pattern possa coinvolgere tutta la stagione estiva . Si tratta di un feedback circolatorio imposto dall' ESE cold nn forzato dal FW late radiativo che però nn si conosce ancora quale influenza potrà avere in termini temporali sulla prossima stagione estiva . Direi che giugno potrebbe andare come da schema di Filippo , sul resto della stagione bisognerà tornarci .

L'analisi più che su Giugno è focalizzata sul segnale Estivo.
Ci sono altri punti determinanti oltre all'ESE, il trimestre dovrebbe essere caratterizzato da questi parametri totalizzando  tale quadro dinamico spalmato sulla stagione.
Se poi avremo variazioni importanti ci ritorneremo  ;)

 

Cloover

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
15,915
Reazioni
7,211
Punteggio
113
Località
Comune di Marliana a 490mt slm
zagor ha detto:
Bell'analisi Filippo.
Complimenti come sempre.
un paio di domande : con lo schema che hai ipotizzato, giugno quantomeno e probabilmente anche luglio vedranno l'Hp azzoriano distendersi spesso verso Nord est coprendo L'iberia ed il regno unito ( ovviamente ci saranno molti fasi in cui sara' anche su di noi) ma lo vedo in posizione ingombrante per permettere il passaggio di qualche fronte atlantico. Quindi i momenti di l'instabilità ed i ts li vedi solo per rientri freschi da est ( che premiano di solito il versante adriatico ,il sud ed i rilievi) oppure pensi anche a scambi meridiani che potrebbero portare anche a temporali più diffusi e più forti ed anche piu facilmente sul Nord ovest e le regioni tirreniche?
Ciao e grazie.

Un certo abbassamento dei GPT durante la stagione estiva è già di per se sinonimo di scarsa stabilità su tutto il territorio.
La presenza dell'Anticiclone delle Azzorre, se ben impostata come da analisi, vedrebbe cmq un quadro caratterizzato da una certa ondulazione della corda zonale, mentre invece sarebbe proprio la staticità la vera assente.
Alla luce di questo non si possono escludere anche strappi del getto con rientri da N/O ad esempio... ;)
 

Bortan

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
2,502
Reazioni
915
Punteggio
113
Località
Casanova di rovegno 870 mt - genova
Cloover ha detto:
L'analisi più che su Giugno è focalizzata sul segnale Estivo.
Ci sono altri punti determinanti oltre all'ESE, il trimestre dovrebbe essere caratterizzato da questi parametri totalizzando  tale quadro dinamico spalmato sulla stagione.
Se poi avremo variazioni importanti ci ritorneremo  ;)
sì certo Filippo nn è solo il feedback circolatorio dovuto all' ESE cold , anzi ci butterei dentro la pregressa Nina con modulazione del iod ....quadro sicuramente votato ad un' inizio estate più vivibile , chiamiamolo" old style " ...il mio quadro prudenziale è riferito allo status dell' amplificazione artica e GW ..ma possiamo dire che le premesse sono buone ..per ora è così ..ci aggiorneremo strada facendo .. ;)
 

teo86

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
350
Reazioni
32
Punteggio
28
Località
acqualagna (pu)
bellissima e istruttiva analisi come sempre, non vorrei fare l'uccello del malaugurio ma per la mia modesta opinione credo che comunque avere un estate senza onde di calore sia diventato quasi impossibile nel trend in cui siamo inseriti, penso che le fasi calde non mancheranno, sicuramente con un certo dinamismo ma non mancheranno, abbiamo visto e sappiamo come sia d'importanza nel periodo estivo il getto atlantico, la tensione zonale, è vero ora e' vivace per vari motivi, e sicuramente influenzera' anche il primo mese estivo, ma con il passare della stagione tendera' a indebolirsi e il pattern a mutare come abbiamo visto nelle correlazioni tra le estati degli anni 70 e 80 e gli anni 90 2000, anche con indici teleconnettivi sfavorevoli e un itcz di poco sopra media ma con una tensione zonale debole e una nao- il mediterraneo subisce risalite africane, bisogna poi vedere la durata ma secondo me ci saranno.
se dovessi fare una tendenza personalmente vedo piu giugno il mese meno caldo e instabile, luglio e agosto a tratti molto piu caldi.
sara' certamente interessante tenere d'occhio la corda zonale e la nao.
mia modesta e umile opinione.
:)

 

aralbedo

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,107
Reazioni
1,802
Punteggio
113
Località
Ab. Prato s/o - Lav. Capalle (Fi)
teo86 ha detto:
bellissima e istruttiva analisi come sempre, non vorrei fare l'uccello del malaugurio ma per la mia modesta opinione credo che comunque avere un estate senza onde di calore sia diventato quasi impossibile nel trend in cui siamo inseriti, penso che le fasi calde non mancheranno, sicuramente con un certo dinamismo ma non mancheranno, abbiamo visto e sappiamo come sia d'importanza nel periodo estivo il getto atlantico, la tensione zonale, è vero ora e' vivace per vari motivi, e sicuramente influenzera' anche il primo mese estivo, ma con il passare della stagione tendera' a indebolirsi e il pattern a mutare come abbiamo visto nelle correlazioni tra le estati degli anni 70 e 80 e gli anni 90 2000, anche con indici teleconnettivi sfavorevoli e un itcz di poco sopra media ma con una tensione zonale debole e una nao- il mediterraneo subisce risalite africane, bisogna poi vedere la durata ma secondo me ci saranno.
se dovessi fare una tendenza personalmente vedo piu giugno il mese meno caldo e instabile, luglio e agosto a tratti molto piu caldi.
sara' certamente interessante tenere d'occhio la corda zonale e la nao.
mia modesta e umile opinione.
:)

Non voglio fare l'avvocato difensore, ma nell'outlook si parla di persistenza delle ondate di calore, non di una loro assenza. Questo vuol dire che ci saranno e, visto quanto dibattuto nelle ultime estati, prevedibilmente potranno essere anche intense. Si spera invece, come ipotizzato, che non abbiamo carattere di stazionarietà. Una stagione con onde calde mobili, intervallate da break termici, magari occasionalmente temporaleschi, sarebbe già un bel successo alla luce del trend recente. ;)
 

teo86

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
350
Reazioni
32
Punteggio
28
Località
acqualagna (pu)
aralbedo ha detto:
Non voglio fare l'avvocato difensore, ma nell'outlook si parla di persistenza delle ondate di calore, non di una loro assenza. Questo vuol dire che ci saranno e, visto quanto dibattuto nelle ultime estati, prevedibilmente potranno essere anche intense. Si spera invece, come ipotizzato, che non abbiamo carattere di stazionarietà. Una stagione con onde calde mobili, intervallate da break termici, magari occasionalmente temporaleschi, sarebbe già un bel successo alla luce del trend recente. ;)
Scusami ma forse non abbiamo letto la stessa cosa, ? io nell'Outlook leggo questo: "Questa particolare disposizione tenderebbe ad indebolire il monsone Africano che, unitamente ad un getto atlantico piuttosto teso e dinamico, scongiurerebbe persistenti ondate di calore sull'Europa" , poi per tutto il resto concordo con te, speriamo in una dinamicità del tutto...  :)
 

firenze3

Administrator
Staff Forum
Amministratore
Cavaliere di Gran Croce decorato di gran cordone
Messaggi
42,630
Reazioni
2,194
Punteggio
113
Località
Fi Sodo (Abit) - Casellina Scandicci(FI) Lav
teo86 ha detto:
Scusami ma forse non abbiamo letto la stessa cosa, ? io nell'Outlook leggo questo: "Questa particolare disposizione tenderebbe ad indebolire il monsone Africano che, unitamente ad un getto atlantico piuttosto teso e dinamico, scongiurerebbe persistenti ondate di calore sull'Europa" , poi per tutto il resto concordo con te, speriamo in una dinamicità del tutto...  :)

Persistenza non significa non intense.

Potranno esserci purtroppo, ondate anche intense di calore, ma non persistenti  ;)
 

Vin78

Utente esperto
Membro Onorario
Messaggi
183
Reazioni
162
Punteggio
43
Località
Guidonia (RM)
In linea generale pienamente d'accordo specie per la prima metà del trimestre estivo
 

Cloover

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
15,915
Reazioni
7,211
Punteggio
113
Località
Comune di Marliana a 490mt slm
Eh si, quella zona è sensibilissima al Climate Change.
Scioglimento e accumulo di calore in Estate, ghiaccio sempre più sottile in Inverno, scioglimento sempre più anticipato a fine Primavera, processo di feedback ed effetto domino sulla circolazione atmosferica e termoalina a livello Globale... È una dinamica in evoluzione e dai risvolti incerti
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top